Home » News » Falco pellegrino al Muzzerone

Falco pellegrino al Muzzerone

Falco pellegrino al Muzzerone - Blu Verticale

Falco pellegrino (Falco peregrinus)

Incarnazione per gli egizi del dio Horus, impiegato in falconeria sin dai primi secoli del Medioevo, il falco pellegrino è sicuramente il più spettacolare dei rapaci.
Vive in zone aperte e selvagge, scogliere, colline, montagne e zone rocciose. 
E' potente e veloce, sa volare controvento e sfruttare le correnti ascendenti. 

Se in orizzontale la velocità massima va collocata fra i 105 e i 110 chilometri orari, in picchiata il falco Pellegrino è imbattibile: la velocità con cui si lancia verso la preda è fra i 252 e i 324 chilometri all'ora.

I falchi fanno parte insieme alle aquile, agli sparvieri e agli avvoltoi alla famiglia dei rapaci.
E' riconoscibile per le ali appuntite, la coda lunga e leggermente affinata in punta ed il volo rapido, con battiti poco profondi interrotti da lunghe planate.

Il maschio ha il capo nerastro, la parte superiore grigia, in contrasto con la parte inferiore bianco fulviccio fittamente barrata di nero. La femmina è considerevolmente più grande e più scura. I giovani sono bruno scuro superiormente con parti inferiori fulvicce striate (non barrate).

Il falco pellegrino è facilmente distinguibile dalla Poiana comune, per il suo corpo compatto e la sua siluette più agile, le ali sono strette e a punta e non larghe e frangiate all'estremità, come quelle della Poiana. Inoltre i battiti della poiana tendono ad essere più lenti. Più difficile è distinguerlo dal Gheppio, più piccolo e meno massiccio e con la coda più lunga, ma per il resto simile. Il Pellegrino, a differenza del Gheppio, non fa mai lo "spirito santo", un atteggiamento di caccia, utile per la cattura di insetti e roditori, che consiste nel librarsi fermo nell'aria, grazie a piccoli movimenti delle ali.

I partner di una coppia di falchi pellegrini rimangono insieme per tutta la vita e si riaccoppiano in caso di morte di uno dei partner. Nidifica normalmente in nicchie di rocce, più raramente su alberi ed edifici.

La femmina depone le uova (di solito 3-4) tra fine di febbraio e primi di aprile. L’incubazione dura circa una trentina di giorni.

I giovani esemplari si involano dopo 35/42 giorni (nel corso dei quali devono imparare dai genitori la tecnica di caccia tipica della specie), sono indipendenti dopo 11/12 settimane e nidificano dopo 2/3 anni.
Il falco pellegrino allo stato libero raggiunge un'età massima di 17 anni.

 

 

 

11/03/2010 14:11 commenti (0)
Blu Verticale

bluverticale@gmail.com

Blu Verticale

bluverticale

Blu Verticale

WEB CAM dalla Palmaria

Blu Verticale

WEB CAM da Porto Venere

Blu Verticale

METEO

Blu Verticale

Federazione Arrampicata Sportiva Italiana

Blu Verticale

Blu Verticale

Blu Verticale